Waterjet

AGIT sfrutta la tecnologia Waterjet sin dai primi anni Novanta, essendo stata una delle prime realtà in Italia a introdurre questo sistema potente e preciso, che utilizza l’acqua per risolvere i problemi di taglio sui più diversi materiali, nelle lavorazioni di officina e nel taglio di guarnizioni.
L’innovativa tecnologia del Waterjet cutting, o taglio ad acqua, si può applicare a tutta la gamma di materiali trattati da AGIT. Scegliere di applicarla per alcune lavorazioni e non per altre dipende in generale da valutazioni di costo economico del progetto e di opportunità tecnica, garantendo la tecnologia lavorazioni più precise rispetto a quelle fornite da altre metodologie tradizionali. L’ufficio tecnico AGIT definisce per ogni richiesta produttiva se ci sono le condizioni per utilizzare il taglio ad acqua e conseguentemente l’officina si attrezza per questo tipo di lavorazione.
Punti di forza del sistema Waterjet sono l’impiego praticamente su ogni materiale, la possibilità di eseguire pezzi anche di grandi dimensioni, la garanzia di uno standard di qualità molto elevato e una grande rapidità di esecuzione, evitando il ricorso a costose attrezzature e ulteriori lavorazioni, caratteristiche che fanno di questa tecnologia spesso la più appropriata per forniture just-in-time o campionature di piccole serie di prodotti.

COME FUNZIONA UNA MACCHINA WATERJET

Il principio su cui si basa il Waterjet cutting è quello per cui un flusso di acqua ad altissima pressione viene convogliato attraverso un orifizio calibrato, producendo un getto coerente ad altissima velocità. Questo getto, addizionato o meno di materiale abrasivo a seconda della materia prima da tagliare, penetra in questa e separa le parti con un meccanismo che combina erosione e abrasione.

L’utilizzo del taglio a idrogetto, come detto, può essere applicato a tutti i materiali, ma è l’esperienza dell’ufficio tecnico di AGIT che di fronte ad ogni richiesta ricevuta permette di valutare se ci sono le condizioni tecniche ed economiche per utilizzare il taglio ad acqua, evitando questa lavorazione nei pochi casi in cui essa può rivelarsi controindicata.